January 9th
Weekend in baita: il menu

Che si inizi il nuovo anno godendosi le belle passeggiate in mezzo alla natura incontaminata o cedendo al richiamo delle piste innevate, una volta a tavola l’aria pura e fresca della montagna mette tutti d’accordo. L’appetito viene incoraggiato da piatti ricchi di ingredienti saporiti che la saggezza della tradizione culinaria locale mescola con armonia. I palati esigenti dei soci del Club Diners apprezzeranno i croccantissimi tartlan – turtres in ladino – alto-atesini, tortelloni fritti originari della Val Pusteria, da gustare caldi: il ripieno è a base di ricotta e ortaggi, ma può comprendere spinaci, crauti e semi di papavero, secondo quello che offre la dispensa. Pezzo forte di questo gustoso menu, uno stinco di maiale veramente morbido, perché cotto con la cotenna e profumato dagli aromi locali. Per finire, un dessert della cosiddetta cucina povera che è più goloso che mai: calde frittelle di mele con panna arricchita da poca confettura di castagne. Un menu di rustica raffinatezza. ricco e corroborante, perfetto dopo una giornata all’aperto.

 

 

Turtres

 

Per preparare la ricetta per 6 persone occorrono:

 

125 g di farina bianca
125 g di farina di frumento
2 uova
300 g di ricotta
150 g di patate lessate
15 g di burro fuso (freddo)
1 dl di latte
1 mazzetto di erba cipollina
sale

 

Preparazione:

 

1 In una ciotola mescolate la farina bianca con quella di frumento; unite le uova, il burro fuso e un pizzico di sale. Unite poco a poco il latte a temperatura ambiente e lavorate l’impasto per 10 minuti circa. Avvolgetelo nella pellicola alimentare e lasciatelo riposare in frigo per almeno 1 ora.

 

2 Intanto, mescolate la ricotta con le patate lessate e l’erba cipollina tritata finemente. Salate e pepate. Tirate la pasta in strisce sottili con la macchinetta. Su metà delle strisce disponete delle noci di ripieno a una distanza di 10 cm l’una dall’altra, schiacciandole leggermente con le dita. Spennellate leggermente d’acqua la pasta intorno al ripieno, appoggiatevi sopra le strisce rimaste e premete con le dita per far aderire i bordi.

 

3 Ritagliate tanti ravioloni rotondi di circa 10 cm di diametro con un coppapasta smerlato. Friggeteli da ambo i lati in olio bollente e, quando saranno dorati, scolateli su carta per fritti. Serviteli caldissimi.

 

Stinco di maiale arrosto

 

Per preparare la ricetta per 6 persone occorrono:

 

2 stinchi di maiale
800 g di patate
1 dl di vino bianco secco
2-3 rametti di rosmarino
1 mazzetto di timo
2 foglie di alloro
2 bacche di ginepro
brodo
olio extravergine d’oliva
sale e pepe anche in grani

 

Preparazione:

 

1 Tritate le foglie di rosmarino, timo e alloro. Mescolate il trito di erbe con un cucchiaino di sale e una generosa macinata di pepe. Scottate gli stinchi in acqua bollente per pochi istanti, quindi scolateli, asciugateli e incidete la cotenna con diversi tagli incrociati.

 

2 Massaggiate gli stinchi di maiale con il mix aromatico preparato facendolo penetrare nei tagli e trasferiteli in una pirofila che li contenga in misura. Unite le bacche di ginepro, qualche grano di pepe, coprite con un foglio di alluminio e cuocete in forno a 180° per 2 ore, bagnando di tanto in tanto con un mestolino di brodo. Eliminate l’alluminio, irrorate gli stinchi con il vino bianco e continuate la cottura per circa mezz’ora.

 

3 Lessate le patate, sbucciatele e tagliatele a fette spesse. Disponetele, in un solo strato, in una teglia, irrorate con poco olio e infornatele per 35-40 minuti contemporaneamente allo stinco. Servite la carne con le patate arrosto nella stessa teglia.

 

Frittelle di mele con panna alle castagne

 

Per preparare la ricetta per 8 persone occorrono:

 

4 mele Golden non trattate
3 limoni
80 g di zucchero
15 dl di panna fresca
2 cucchiai di confettura di castagne
cannella in polvere
olio per friggere

per la pastella:

180 g di farina
30 g di zucchero
2 dl di latte
2 uova
8 g di lievito di birra fresco

 

Preparazione:

 

1 Preparate la pastella: intiepidite il latte e scioglietevi il lievito. Con la frusta montate le uova con lo zucchero, unite la farina e il latte con il lievito e mescolate, fino ad avere una pastella omogenea. Lasciatela riposare 2 ore.

 

2 Lavate le mele. Affettatele a rondelle con la buccia ed eliminate il torsolo da ciascuna fetta con un piccolo tagliapasta. Bagnate le mele con il succo dei limoni filtrato e spolverizzatele con 40 g di zucchero mescolati a un cucchiaino di cannella. Intingete le mele nella pastella e friggetele in olio bollente. Sgocciolatele su carta da cucina e passatele nello zucchero rimasto.

 

3 Con le fruste elettriche, montate la panna e incorporate la confettura di castagne. Servite le frittelle calde con la panna e un pizzico di cannella.