September 14th
Vacanze romane, il nostro menu

È il titolo di uno dei film più romantici della storia del cinema, capace di far sognare ancora oggi e che ha consacrato due icone del grande schermo, Audrey Hepburn e Gregory Peck. Girato interamente nella Capitale e non in studio, con migliaia di romani coinvolti come comparse, il film contribuì a conferire a Roma un ruolo importante nella cinematografia internazionale: tra le location delle riprese ci sono infatti luoghi indimenticabili e bellezze artistiche ben note ai soci del Club Diners, tra cui la Fontana di Trevi, Piazza Venezia, Piazza di Spagna, la Bocca della Verità, la scalinata di Trinità dei Monti, il Colosseo e il Pantheon. A Roma, considerata una delle più belle città del mondo, dedichiamo questo menu che ne omaggia la tipica cucina, molto gustosa ed elegante nella sua semplicità:

 

 AA334843 cucina 210 316 254 2100 3155 RGB

Pomodori ripieni di riso

Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

12 pomodori ramati
12 cucchiai colmi di riso
2 spicchi d’aglio
3 ciuffi di menta
1 ciuffo di prezzemolo
olio extravergine di oliva
sale e pepe

 

Preparazione

1 Lavate e asciugate i pomodori. Con un coltello, tagliate la calotta superiore di ciascun pomodoro a circa 2/3 dell’altezza (tenete le calotte da parte), poi svuotatelo dai semini e dell’acqua di vegetazione con l’aiuto di un cucchiaino per evitare di bucarlo. Trasferite la parte interna dei pomodori nel bicchiere del frullatore e frullate fino a ottenere una purea molto omogenea; passate la purea al setaccio per eliminare i semini e poi versatela in una ciotola.

 

2 Spellate gli spicchi d’aglio ed eliminate l’anima centrale; lavate la menta e il prezzemolo, staccate le foglie e tritatele finemente assieme all’aglio. Unite il trito aromatico alla passata di pomodori, aggiungete 3-4 cucchiai di olio, regolate di sale e pepe e mescolate molto bene, in modo che i sapori si amalgamino. Aggiungete il riso alla passata aromatica, mescolate e lasciate riposare un’ora in un luogo fresco. Nel frattempo, rivestite una teglia da forno con carta oleata.

 

3 Riempite i pomodori scavati con il riso aromatizzato, chiudete ciascun pomodoro con la sua calotta e trasferitelo nella teglia; condite i pomodori ripieni con 4-5 cucchiai d’olio e cuoceteli in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. Togliete i pomodori dal forno, lasciateli intiepidire e serviteli. Se vi piace, potete portarli in tavola anche freddi.

In alcune varianti, si usa aggiungere al ripieno delle acciughe tritate o profumare il riso con 1 pizzico di cannella.

 

 AA303463 cucina 210 280 254 2100 2800 RGB

Calamari alla romana

Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

800 g di calamari
4 carciofi
1 spicchio d’aglio
4 filetti di acciuga sott’olio
1/2 bicchiere di vino bianco
1 limone
1 pizzico di peperoncino
2 ciuffi di prezzemolo
olio extravergine d’oliva
sale

 

Preparazione

 

1 Pulite i calamari: staccate il corpo dai tentacoli ed eliminate la sacca dell’inchiostro, la sacca gialla, il becco e l’osso centrale. Poi praticate un’incisione, eliminate la pelle e sciacquateli sotto l’acqua corrente, asciugateli con carta assorbente da cucina e affettateli ad anello.

 

2 Schiacciate l’aglio spellalo e tritato. Soffriggetelo in 5 cucchiai di olio in una padella a fiamma bassa con i filetti di acciuga. Alzate leggermente la fiamma, unite i calamari puliti, irrorate con il vino caldo e lasciatelo quasi completamente evaporare. Chiudete con il coperchio e cuocete per 40 minuti, unendo se necessario poca acqua o brodo caldi. Quasi a fine cottura regolate di sale e insaporite con il peperoncino.

 

3 Pulite i carciofi: eliminate i gambi, le foglie esterne più̀ dure e le punte degli ortaggi. Pareggiate i fondi. Tagliateli a metà nel senso della lunghezza, eliminate l’eventuale fieno interno con uno scavino e riduceteli a spicchi. Trasferiteli man mano in una ciotola di acqua fredda acidulata con il succo di limone. Scolateli e aggiungeteli ai calamari. Regolate di sale, proseguite la cottura per altri 20-25 minuti e cospargete con il prezzemolo tritato.

 

 AA552067 cucina 291 437 254 2912 4368 RGB

Budino di ricotta

Per preparare la ricetta per 8 persone occorrono:

600 g di ricotta romana freschissima
150 g di zucchero semolato
5 uova
50 g di farina
50 g di pinoli
50 g di uvetta
100 g di canditi di cedro e arancia a cubetti
50 ml di rum
1 limone non trattato
1 cucchiaio di zucchero a velo
1 pizzico di cannella in polvere
burro e farina per lo stampo

 

Preparazione

 

1 Mettete a bagno l’uvetta in una ciotola colma di acqua fredda. Sgusciate le uova separando tuorli e albumi. Setacciate la ricotta: mettetela in un colino, schiacciatela con una spatola e raccoglietela in una ciotola capiente. Unite alla ricotta i tuorli, lo zucchero semolato, i canditi, la scorza grattugiata del limone, il rum e la farina fatta scendere da un setaccio. Infine aggiungete i pinoli e l’uvetta strizzata.

 

2 Montate gli albumi a neve ferma e con una spatola morbida incorporateli delicatamente alla crema di ricotta preparata, con movimenti dal basso verso l’alto. Versate il composto in uno stampo da budino della capacità di 2 litri ben imburrato e infarinato. Copritelo con un foglio di alluminio e cuocetelo in forno caldo a 160° per 40 minuti.

 

3 Lasciatelo raffreddare e poi immergete lo stampo in una ciotola colma di acqua tiepida per qualche istante (il dolce si scioglierà̀ leggermente in superficie e scivolerà̀ fuori in un attimo). Subito dopo sformate il budino, capovolgendolo in un piatto da portata. Mescolate lo zucchero a velo con la cannella e spolverizzate il dolce con il mix di polveri dolci.