May 17th
Tartufi: tentazioni fuori pasto… o no?

Deliziosi da “rubare” durante la giornata, questi cioccolatini sono una coccola raffinata da offrire, magari con il caffè. La ricetta prevede dei tartufi dal sapore gradevolmente amaro; se li preferite più dolci aggiungete alla crema (step 2) 1 cucchiaio raso di zucchero a velo, mescolando bene.

Qualche idea utile per varianti golose: se vi piace, potete sostituire il rum con un liquore all’arancia (si abbina molto bene al cioccolato), aggiungendo anche una grattugiata di scorzetta d’arancia non trattata; se scegliete di preparare tartufi non alcolici, potete sostituire il rum con 2 cucchiai di caffè ristretto e 1 pizzico di caffè in polvere. I tartufi di cioccolato si conservano bene anche in freezer: in questo caso non lasciateli scongelare completamente prima di gustarli, perché si ammorbidirebbero troppo; usate preferibilmente stampi multipli in silicone, così i cioccolatini si sformeranno perfettamente integri (basterà capovolgere lo stampo e fare una leggera pressione sul fondo di ogni formina). Eleganti e gustosi, degni dei Soci di Diners Club.

 

Tartufi classici e multicolori

 

 Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

 

300 ml di panna fresca
400 g di cioccolato fondente
1 baccello di vaniglia
2 cucchiai di rum
cacao amaro in polvere

A piacere, per variare:
granella di pistacchi
granella di mandorle
cocco grattugiato (rapè)
granella di cioccolato bianco
zucchero a velo

 

 

 

 

 

Preparazione

 

 

  1_Fondere panna e cioccolato. Portate a bollore la panna fresca con il baccello di vaniglia, aperto in senso verticale. Toglietela dal fuoco e lasciatela intiepidire; eliminate la vaniglia.

Tritate o riducete a scagliette il cioccolato fondente, raccoglietelo in una bastardella o in una casseruola a fondo concavo posta su un bagnomaria caldo, e versate la panna tiepida sopra il cioccolato; fatelo sciogliere mescolando.

Per ottenere bocconcini perfetti, il cioccolato va sciolto a 31°. Se la temperatura è troppo alta diventa grumoso; questo errore si può evitare utilizzando l’apposito termometro a sonda.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 2_Preparare la crema.

Trasferite il composto in una ciotola, aggiungete il rum e sbattete con le fruste elettriche fino a ottenere una densa crema che aderisca alle fruste.

Tenetela in frigorifero finché si sarà rassodata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3_Formare i tartufi. Distribuite su un vassoio abbondante cacao, prelevate la crema fredda con un cucchiaino e, con l’aiuto di un altro cucchiaino, formate delle palline regolari e fatele man mano scendere sul vassoio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4_Guarnire i tartufi: quelli classici sono rotolati nella polvere di cacao amaro in modo da essere completamente ricoperti.

Per averli di tanti colori, potete raccogliere in singole ciotoline pistacchi e mandorle tritati, cocco grattugiato, zucchero a velo vanigliato, granella o cioccolato tritato.

Rotolate i tartufi nel rivestimento prescelto, metteteli in pirottini di carta colorati e… godetevi l’opera.