November 2nd
Sushi in versione chic a Roma

A Roma, mangiare in un vero ristorante giapponese è meno semplice di quanto possa sembrare: ecco allora una selezione dei ristoranti 100% nipponici più chic, dove gli esigenti soci del Club Diners potranno soddisfare le loro curiosità, trovando solo piacevoli sorprese.

 

 

Mangiare sushi a Roma, tra locali che propongono All you can eat (spesso) di bassa qualità e scadenti sushi-bar più simili a pericolose trappole per turisti, potrebbe scoraggiare anche i più grandi appassionati. In realtà, però, la Capitale offre un’ampia scelta di ottimi locali dove andare a degustare quanto di meglio il Sol Levante abbia creato in termini culinari, in cui potrete assaggiare piatti nipponici tradizionali e rivisitazioni fusion, all’interno di ambienti assai raffinati e chic.

Ne abbiamo selezionati cinque, in diverse zone e in differenti quartieri, in modo da fornirvi una soluzione senza brutte sorprese, per tutte quelle volte in cui il desiderio di sushi prenderà il sopravvento.

 

shutterstock_606723122

 

Sushisen

Elegante e raffinato, questo ristorante giapponese a Testaccio propone una cucina giapponese autentica con tocchi di creatività che arrivano dalla professionalità dello Chef Yamamoto. Il locale è dotato anche di kaitenzushi, il nastro trasportatore per il sushi, dove potrete dare libero sfogo alla vostra voglia di sperimentare. La lista dei vini è molto fornita e comprende anche un’ampia selezione di sakè. Per gustare al meglio l’offerta culinaria, è bene chiedere il menù degustazione proposto dallo chef, inventore del gelato a base di latte di soia che accompagna i suoi piatti.

 

shutterstock_642647401

 

Taki

Siamo a Prati, a due passi da Piazza Cavour, e il Taki è sicuramente uno di quegli indirizzi da provare se vi trovate in zona. Accreditato come uno dei migliori ristoranti giapponesi di Roma, è un locale chic, raffinato, spesso frequentato dal jet-set nipponico di stanza nella Capitale, famoso per l’altissima qualità del pesce che si esprime al meglio nella degustazione di sushi e sashimi. Adatto a tutti i cultori della vera cucina giapponese e agli amanti dei posti autentici e sofisticati, questo ristorante è assai adatto e consigliato anche per serate intime e speciali: una cena a due qui renderà la vostra serata assolutamente indimenticabile.

 

 

Hamasei

Nel cuore del centro storico, Hamasei nasce nel 1974 come filiale del ristorante di Tokyo, Kaiseki Hisagoan: si tratta di un’istituzione per gli amanti della cucina giapponese tradizionale, tanto da meritare una menzione sulla guida Michelin. Oltre al sushi, misto o alla carta, per chi preferisce la carne al pesce, il ristorante propone lo Yakiniku, composto da fettine di manzo saltate con salsa e germogli di soia; ai veri cultori si consiglia invece lo Tsubaki menu (solo su prenotazione): un tour gastronomico di livello, tra cui spiccano consommé, carpacci di ricciola o spigola e astice grigliato.

 

shutterstock_505366231

 

Zuma

Situato all’ultimo piano di Palazzo Fendi, aperto a Roma nel 2016 dopo Londra, Miami, Dubai e Hong Kong, Zuma è un ristorante elegante e di altissimo livello, con reception, cucine a vista, sala con tavoli di varie dimensioni, area wine cellar (200 etichette di vino e 40 di sakè, incluso quello prodotto in esclusiva per Zuma con acqua del lago Biwa), e terrazza con vista su Roma con un cocktail bar ispirato alla fusion myxology, aperto dalle 18 fino all’una di notte. La carta è ispirata alla tradizione izakaya, quella delle vere trattorie nipponiche, con un tocco gourmet: si va dal Wagyu (manzo pregiatissimo) con salsa al tartufo ai calamari fritti con lime e peperoncino verde, mentre tra sushi e sashimi spiccano il chirashi con frutti di mare e la ricciola con peperoni sansho e avocado. Per finire, un chawan mushi – spuma di zucchero, latte di cocco e frutta esotica – e un drink sul rooftop, come lo shiso and juniper, con bacche di ginepro, fiori di sambuco e prosecco.

 

shutterstock_123733927

 

Rokko

A pochi passi da Piazza del Popolo e Piazza di Spagna, Rokko è un locale semplice, ma di classe, una sicurezza quando si desidera mangiare giapponese. La forza di questo ristorante sta nel riuscire a esaltare tutte le pietanze tipiche della cultura gastronomica nipponica, dall’ottimo tempura al gustoso ramen, agli indimenticabili nigiri. Se la vostra esigenza è quella di mangiare tranquilli, stando rilassati e in buona compagnia, allora Rokko è ciò che fa per voi. E se non foste in vena di sushi, provate l’ottimo nabeyaki udon: il brodo dashi è fatto alla giapponese, con katsuo bushi (bonito essiccato) e shiitake, i funghi giapponesi.