September 23rd
La settimana in breve: i trend del gusto

Ben due notizie che hanno a che fare con cene gourmet e aerei. E poi i nuovi trend in cucina, dove gli abbinamenti sono sempre più estrosi e le tendenze in continuo divenire. Basta pensare ai matrimoni decisamente bizzarri che propone il menù italiano delle Olimpiadi di Erfurt. Una selezione di notizie accattivanti, curiose e prelibate per i soci Diners, sempre attenti alle tendenze e alle novità e a metterle in pratica.

 

  • America: un milione di persone sceglie la dieta gluten free (senza averne bisogno)

Continua la tendenza della dieta gluten free a tutti i costi, anche quando non ce ne sarebbe bisogno o quando rischia di essere addirittura nociva. Solo in America l’esercito dei senza-glutine-non-celiaci si aggira intorno al milione di persone. La statistica ha coinvolto 22,278 persone ed è stata realizzata dalla Rutgers New Jersey Medical School.

Per saperne di più: Sciencealert

 

 

  • Su American Airlines per i collegamenti transatlantici cucina la Chef Maneet Chauhan

Cena gourmet ad alta quota grazie alle prelibatezze di Maneet Chauhan. American Airlines ha stretto infatti un accordo con la celebre chef, autrice, personaggio televisivo, filantropa e ristoratrice. Chauhan studierà e realizzerà un menù dedicato ai passeggeri di Flagship First e Business Class in volo dagli Stati Uniti verso destinazioni europee selezionate.

Per saperne di più: Le Figaro   shutterstock_424966609

 

  • Cina: il ristorante è in aeroplano (in disuso)

Cosa si può fare di un vecchio Boeing 737? Un ristorante, chiaramente, dotato di sedili da aereo, hostess e servizio tipicamente da alta quota. Ma al Lily Airways l’aeroplano è solo una cornice e si tratta di un ristorante sulla terra ferma. Che però ha il fascino di essere all’interno di un aereo e offre anche la simulazione di un’esperienza di pilotaggio. Succede in Cina su iniziativa di un ricco uomo d’affari.
Per saperne di più: Huffington Post 

 

  • L’ultimo trend nel food? Il poké, pesce crudo a dadini

La traduzione dall’hawaiano significa “tagliato a pezzetti grossolani”. Il poké, che si pronuncia poh-kay, è diventata in breve tempo l’ultima frontiera del pesce crudo, dopo sushi e ceviche. Si tratta in sostanza di dadini di pesce crudo senza lische, servito in una ciotola con alghe, riso o uova di pesce. Come la mangiano i pescatori.

Per saperne di più: Corriere.it 

 

  • La spesa dei nuovi italiani è più global, smart e clean

Lo dicono i dati del Rapporto Coop 2016: gli italiani non sono più quelli di una volta. Soprattutto quando fanno la spesa. Ai nuovi italiani fotografati da questa indagine piace infatti comprare bio, light ed etnico. E a sorpresa si scopre che, grazie anche a un’attenzione crescente verso gli ingredienti, gli italiani sono i più magri d’Europa.

Per saperne di più: Adnkronos  shutterstock_114033196

 

  • Sfida a Erfurt, le Olimpiadi di cucina a ottobre: rivelato il menù italiano

Si terranno in Germania, con 32 team nazionali, dal 22 al 25 ottobre le Olimpiadi della cucina. E con i tre piatti previsti dal regolamento (uno di pesce, uno di carne e un dessert), l’Italia gareggerà con la sua Nazionale italiana cuochi (Nic). Mentre il menù viene già svelato, tra capriolo al caffé, salmone selvaggio e molto altro ancora.

Per saperne di più: Ansa 

 

  • SP34: il boutique hotel di Copenaghen rilancia il porto danese (ma anche i bar e gli hotel)

La più vasta selezione di Porto della Danimarca mai proposta: la offrirà l’Hotel SP34, albergo di design molto trendy nel cuore di Copenaghen, che ne possiede una raccolta di ben 40 varietà. L’obiettivo non è solo quello di rispolverare questo liquore anni fa molto in auge, ma anche quello di rilanciare, attraverso il Porto, luoghi di incontro e aggregazione. Sorseggiando una delle 40 proposte di Porto a disposizione.