August 12th
La settimana in breve: i trend del gusto

Parliamo qui dei migliori ristoranti di Milano e del nuovo Noma a Copenhagen, per tutti i soci di Diners Club che pretendono il top quando si tratta di ristorazione. E se oltre al cibo d’eccellenza i nostri lettori hanno una spiccata predilezione per il mondo alcolico di un certo livello, ecco le vacanze e il mezzo di trasporto giusto. E ancora, dai gusti pazzi dei gelati alle torte di sandwich, ecco gli ultimi trend nel mondo del food.

 

  • L’ultimo grido su Instagram? Le torte di sandwich

Il brunch, colazione+pranzo, è superato: oggi il tocco di classe è abbinare il pranzo, quello veloce, all’ora del tè. E l’icona di questo nuovo tempo del cibo sono le torte di sandwich, decorate con rose di salumi piuttosto che glassate col formaggio spalmabile. E le foto impazzano su Instagram.

Per saperne di più: Daily Mail

 

shutterstock_410126533
  • Ecco le vacanze alcoliche per ‘drinkies’ in Europa

La vodka non è solo Russia, ma anche Polonia, per esempio. E il whisky non è solo Scozia: dove mettiamo l’Irlanda? Poi c’è il vermouth, una delle tendenze culturali hot a Barcellona. E scavalcando l’Alpe, gli itinerari del vino sono sempre più raffinati. Chi apprezza la “eno”, insieme e ancor più che la “gastronomia”, non ha che da sbizzarrirsi.

Per saperne di più: Sale&Pepe

 

 

 

 

shutterstock_447016264
  • Bandiere del gusto: vincono Campania, Toscana e Lazio

Sono esattamente 4.965 le “bandiere del gusto” assegnate nel 2016 da Coldiretti alle specialità alimentari tradizionali che rendono le “Vacanze Made in Italy” un viaggio gastronomico nell’eccellenza. Sul podio la Campania, seguita da Toscana e Lazio. Un’ottantina di new entry, tra cui la Malaca, una bevanda alcolica; il Gilò, una pseudo-melanzana giunta dal Brasile con emigranti di ritorno, e la pizza avvolta, ‘Bbotata’.

Per saperne di più: askanews

 

  •  108: René Redzepi apre il nuovo Noma

Ha debuttato il 27 luglio “108”, nuovo ristorante urbano firmato Noma a Copenhagen. Informale, cucina nordica legata al territorio, ma anche e sempre sperimentale, sarà aperto anche a colazione e un piccolo angolo, The Corner, è caffetteria e wine bar.

Per saperne di più: Gambero Rosso

 

 

  •  shutterstock_246190129Ecco i migliori ristoranti di Milano per il Gambero Rosso. Anche cinesi.

È arrivata la guida 2017 del Gambero Rosso per Milano e dintorni: 1450 indirizzi dove mangiare, ma anche dormire e comprare, tra cui 19 che hanno ottenuto tre forchette (ristoranti), tre gamberi (trattorie), tre mappamondi (locali etnici). Dall’immancabile Villa Crespi di Cannavacciuolo a Seta del Mandarin Oriental, senza dimenticare il cinquantenario Da Vittorio.  Tra i cinesi l’elegante Bon Wei, in zona Bullona; la trattoria chic Ba Asian Mood, zona Wagner; Dim Sum, che per i cinesi è un po’ come dire “tapas” per gli spagnoli, zona Venezia; e Gong, lussuoso e raffinato in zona Venezia.

Per saperne di più: Gambero Rosso e Il Corriere della Sera

 

 

  • shutterstock_115653100La birra alla spina in aereo è decollata

Sei un fan della birra alla spina, in qualsiasi stagione e luogo? Adesso te la puoi godere anche a 10 mila metri d’altezza, grazie all’accordo tra Heiniken a KLM. E nonostante gli scherzetti che l’altitudine fa al senso del gusto, una bionda alla spina parrebbe non essere niente male…

Per saperne di più: GQ

 

 

  • Dall’ortica al miso, gusti dei gelati sempre più pazzi

Nell’ultimo paio d’anni, i gelatai si sono davvero sbizzarriti. E, lungi dall’essere paghi dei nuovi gusti, dal Vecchio Continente a Oltreoceano, le proposte si fanno sempre più selvagge. Tra i sapori inediti ci sono miso, aceto di lamponi, cardamomo tostato, cioccolato tostato, crema di porcini e molti altri ancora. E c’è chi giura che i gusti più pazzi devono ancora arrivare…

Per saperne di più: The Telegraph