May 27th
La settimana in breve: i trend del gusto

Questa settimana Diners Club ha cercato per voi le notizie dei trend più elitari d’Europa, dai contest gastronomici più prestigiosi al meglio dei ristoranti vegetariani del Vecchio Continente. Ma l’esclusività si può trovare persino in una storica telephone box inglese.

 

 

 

  • Il Bocuse d’Or Europa va all’Ungheria

E’ il 34enne Tamas Széll, chef del ristorante Onyx di Budapest, a sbaragliare i concorrenti nella selezione europea del Bocus d’Or, il più importante concorso di cucina internazionale ideato dallo chef francese Paul Bocuse, svoltasi in Ungheria. Secondo posto alla Norvegia e terzo alla Svezia.

Per saperne di più: Espresso

 

 

  • Insalate londinesi dentro la cabina del telefono

Le cabine telefoniche di Londra stanno andando in pensione, ma restano un’icona intramontabile. Perché non riciclarle dunque? E’ l’idea dell’imprenditore londinese Ben Spier, che con il suo servizio Spier’s Salad lancia il concetto di lunch at the phone, trasformando una cabina british in un chioschetto per insalate sfiziosissime.

Per saperne di più: Huffingtonpost

 

  • Oostrichestriche e champagne: il lusso bussa alla porta

Cosa c’è di meglio di un flûte di champagne d’annata con assaggi di caviale ed ostriche? E’ l’ultima frontiera dell’extra lusso, amatissimo da Leonardo Di Caprio (e non solo). Nascono infatti i servizi a domicilio per un apericena davvero esclusivo che ti suona direttamente alla porta di casa.

Per saperne di più: Agi

 

 

 

  • Se il food è troppo poco digital

“Food for the Digital Feed”: questo il titolo di un seminario dedicato al rapporto, ancora in divenire, tra cibo e digitale. Il potenziale del digitale, in conclusione, è sempre più rilevante per i consumatori, ma ancora poco sfruttato dalle aziende, che si dimostrano un tantino timide.

Per saperne di più: Seeds&Chips

 

 

  • cucina_vegetarianaRistoranti vegetariani: i 12 migliori secondo Fine dining lovers

Ben tre si trovano a Londra (rispettivamente il Mildreds, il Manna e il Vacilla Black), ma sono rappresentate anche Berlino, Zurigo, Barcellona, Copenhagen, Vienna, Varsavia, Amsterdam e ben due ristoranti italiani: sono il meglio della cucina cruelty-free secondo il noto sito.

Per saperne di più: Corriere

 

 

  • I piatti che fanno da sfondo ai libri (o a volte ne sono protagonisti)

Ne Il Gattopardo viene citato il timballo e in Maigret la zuppa. D’Annunzio invece scrive addirittura un’ode alla frittata. A volte insomma, a far da screensaver a una storia, c’è anche una pietanza, quando addirittura non ne diventa il personaggio principale. Ce lo racconta  “Menù letterari”, di Céline Girard e dal 19 maggio in libreria.
Per saperne di più: Corriere

 

 

 

  • te_verdeCome va bevuto il tè verde perché faccia bene

Serve a spezzare la fame e ha innumerevoli proprietà benefiche, contro i tumori, contro il colesterolo e molto altro. Ma bisogna consumarlo nella modalità giusta perché non vada sprecato. Ed è tutto un discorso di temperatura dell’acqua che, se troppo calda, ne uccide i principi attivi.

Per saperne di più: Corriere