October 26th
Dolcetto o scherzetto? Il nostro menu per Halloween

 

Una sera allegra con un’atmosfera un po’ stregata, una tavola apparecchiata elegantemente, tra lo sfavillio degli argenti, il tintinnio dei cristalli e le chiacchiere sommesse degli amici. Dopo cena, seduti intorno a un caminetto acceso e scoppiettante a sorseggiare un liquore o un raffinato punch al tè nero, agrumi e miele, sarà il momento di raccontarsi le storie paurose che portano brividi e risatine. Ora si festeggia la notte più magica di tutte con una cena dedicata, protagonista – ça va sans dire – l’ortaggio simbolo di questa festa: si va dalla sofisticata crema di porri con porcini, servita nella zucca, a delicati sformatini con lo zenzero, da accompagnare con pecorino di grotta. Un’altra occasione per una serata nello stile dei soci del Club Diners.

 

 

AA530472 cucina 108 144 254 1082 1443 RGB Crema di porri con sauté di porcini

1 kg di polpa di zucca, già pulita

1 l di brodo vegetale

4 porcini grossi

3 porri

2 spicchi d’aglio

1 cipolla dorata

2 ciuffi di prezzemolo

1 rametto di maggiorana

olio extravergine di oliva

 

Per una presentazione di particolare effetto, potete servire la crema all’interno di una zucca media, privata della calotta superiore e svuotata delicatamente della polpa, che userete per la preparazione della ricetta.

 

Preparazione

 

1_Eliminate le foglie verdi esterne dei porri tirandole verso il basso; eliminate con un grosso coltello la parte verde rimasta e la radichetta con le barbine. Tagliate la parte bianca dei porri a rondelle molto sottili. Spellate 1 spicchio d’aglio, lavate bene 1 ciuffo di prezzemolo e staccate le foglioline alla maggiorana. Riducete la polpa di zucca a tocchetti.

 

2_Tritate i porri con lo spicchio d’aglio, il prezzemolo e la maggiorana. Scaldate 5 cucchiai di olio in un largo tegame e rosolate il tutto per 5 minuti. Unite la zucca e continuate la cottura per 5 minuti, poi bagnate con il brodo bollente, salate, pepate e cuocete per 40 minuti, finché la zucca sarà tenerissima, quindi frullatela fino a ottenere una crema.

 

3_ Pulite i funghi, eliminando la parte terminale terrosa e passandoli con un panno umido, e tagliateli prima a fette e poi a bastoncino. Tritate l’aglio rimasto con il resto delle erbe, sbucciate la cipolla e affettatela, quindi rosolate gli aromi preparati a fuoco dolce in un tegame con 3 cucchiai di olio.  Unite i funghi, salateli, pepateli, copriteli e stufateli per 5-10 minuti finché saranno teneri.

Distribuite infine la crema nei piatti individuali e completate con il sauté di funghi preparato.

 

 

 AA342740 cucina 210 280 254 2100 2800 RGB Sformatini di zucca e zenzero

2 dl di besciamella

1/2 zucca, meglio se mantovana

30-40 g di zenzero fresco

30 g di pecorino di grotta grattugiato

3 uova

sale

pangrattato e burro per 4 stampini individuali lisci

 

Preparazione

 

1_Preparate la zucca. Eliminate i semi con un cucchiaio, pesate 500 g di polpa tagliata a tocchi, avvolgetela in alluminio e cuocetela in forno già caldo a 200° per 30 minuti; passatela al setaccio. Sgusciate le uova in una ciotola e sbattetele appena con una forchetta. Sbucciate lo zenzero e grattugiatelo con una grattugia a fori medi.

 

2_Unite alla zucca schiacciata la besciamella, le uova, il formaggio grattugiato, lo zenzero grattugiato e poi 1 pizzico di sale. Amalgamate bene il tutto. Imburrate 4 stampini individuali e cospargetene l’interno di pangrattato e suddividetevi il composto preparato, riempiendoli per 2/3.

 

3_Sistemate gli stampini in una teglia da forno a bordi alti e versate all’interno della teglia acqua calda sufficiente ad arrivare a 3/4 dell’altezza degli stampi. Cuocete gli sformatini a bagno maria in forno per 45 minuti a 200°. Lasciateli intiepidire prima di sformarli nel piatti. Servite accompagnando con altro pecorino di grotta e, se vi piace, mostarda di ciliegie.

 

 

 AA530514 cucina 291 437 254 2912 4368 RGB Punch al tè nero, agrumi e miele

1⁄2 l di tè nero

4 cucchiai di miele liquido

1,5 dl di liquore al mandarino

1 arancia non trattata

1 stecca di cannella piccola

scorzette di limone non trattato

 

Preparazione

 

1_Lavate bene l’arancia, tagliatela a metà, spremetela e filtratene il succo; ricavate le scorzette con un rigalimoni. Mescolate il succo con il tè e il liquore al mandarino, unita il miele liquido e la stecca di cannella.

 

2_Versate il punch preparato in un pentolino e mettetelo sul fuoco, scaldandolo senza però portarlo a bollore.

 

3_Distribuitelo in bicchieri termici preriscaldati, aggiungete le scorzette di arancia e limone e servitelo ancora fumante a fine pasto: dolce e profumato, sarà anche un ottimo digestivo.