February 22nd
Delizie in bianco

Elegante e raffinato, questo menu presenta una piccola eccentricità – i piatti che offre sono tutti del colore più discreto, quello che sa essere sofisticato e semplice al tempo stesso, il bianco. Una strizzata d’occhio alla stagione che celebra la neve, alle settimane ”bianche”, ma anche un omaggio ai prodotti dell’inverno. I soci del Club Diners sapranno impreziosire questi piatti gustosi servendoli nella cornice più elegante: quindi bianco – con al massimo qualche tocco di colore – anche per stoviglie e tessuti. Il menu si apre con una calda e confortante vellutata di finocchi e patate: una crema da gustare nelle fredde serate, da completare con il tocco delizioso dei fiori spontanei essiccati. Segue una fragrante e profumata torta di sfoglia, farcita con topinambur: una leccornia da gustare tiepida. Chiude il menu un delizioso dolce al cucchiaio di origine medioevale, diffuso in numerose regioni italiane e con tante varianti, il cui candore è appena smorzato dalla sfumatura ambrata della cannella e dal verde dei pistacchi.

 

Vellutata di finocchi e patate con fiori di campo

 

 Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

4 patate (circa 1 kg)
2 finocchi
1 scalogno
1 l di brodo vegetale (o di pollo) leggero
olio extravergine d’oliva
fiori secchi edibili (malva, camomilla)
sale
pepe

 

 

Preparazione:

 

1 Sbucciate le patate e lavatele. Private i finocchi delle foglie esterne e tagliateli in quarti; lavateli. Lessate le due verdure, separatamente, in acqua bollente leggermente salata. Scolate finocchi e patate e taglia teli a pezzettoni. Affettate finemente lo scalogno e fatelo appassire in una larga padella con 2 cucchiai di olio.

 

2 Aggiungete i finocchi e le patate a pezzi, regolate di sale, pepate, lasciate insaporire il tutto per qualche minuto e poi frullate il tutto con il mixer a immersione.

 

3 Aggiungete brodo al passato fino a raggiungere una consistenza cremosa e proseguite la cottura per 10 minuti. Servite la vellutata con un filo di olio a crudo, una macinata di pepe e qualche fiore.

 

 

 

Crostata di topinambur e scamorza

 

 Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

 

1 confezione di pasta sfoglia tonda già pronta
500 g di topinambur
300 g di scamorza
250 ml di besciamella
1 mazzetto di prezzemolo
1 scalogno
1 limone
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

 

Preparazione:

 

1 Pulite i topinambur, affettateli finemente e metteteli in una ciotola colma d’acqua acidulata con il succo del limone. Stendete la pasta sfoglia con la sua carta in una tortiera di 20 cm di diametro, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e tagliate con una forbice l’eventuale carta in eccesso, per evitare che bruci in forno.

 

2 Sgocciolate i topinambur e rosolateli per 5 minuti in una padella con 2 cucchiai di olio e lo scalogno affettato sottilmente; quindi lasciateli intiepidire.

 

3 Mescolate la scamorza ridotta a dadini, la besciamella, il prezzemolo tritato, sale e pepe. Incorporate i topinambur, versate il tutto nel guscio nella teglia e cuocete la crostata in forno caldo a 180° per circa 25 minuti, finché la pasta sarà dorata. Servite calda o tiepida.

 

Biancomangiare alla cannella

 

Per preparare la ricetta per 6-8 persone occorrono:

 

1/2 l di latte di mandorla al naturale
50 g di amido per dolci
60 g di zucchero
60 g di lamelle di mandorle
60 g di pistacchi spellati
cannella in polvere
olio di mandorle per uso alimentare

 

 

 

Preparazione:

 

1 Versate il latte in una casseruola, unite lo zucchero e, mescolando, fatelo sciogliere a fuoco medio. Unite poco a poco l’amido, stemperandolo con la frusta per non creare grumi, portate a ebollizione la crema e cuocete per 4 minuti.

 

2 Versate la crema in 4 bicchieri spennellati con un poco di olio di mandorle, lasciatela raffreddare a temperatura ambiente e poi trasferitela in frigorifero per alcune ore, finché si sarà ben addensata.

 

3 Tostate le mandorle in una padella antiaderente senza l’aggiunta di grassi per pochi minuti. Spezzettate i pistacchi. Prima di servire, togliete i bicchieri dal frigorifero, spolverizzate con un pizzico di cannella, aggiungete le mandorle tostate e i pistacchi.