November 26th
Cibo e attività fisica: ecco cosa mangiare prima di andare in palestra

Gli alimenti preziosi per prepararsi al meglio alla sessione di fitness e gli spuntini ideali da consumare durante e dopo l’allenamento: ecco tutto ciò che gli esigenti Soci di Diners Club devono sapere

 

 

Allenamento in palestra fa rima con alimentazione sana, e questa non è una novità. È infatti da un rapporto bilanciato tra le energie introdotte e quelle bruciate con lo svolgimento dell’attività fisica che si può partire per ritrovare la forma. Piccoli spuntini pre-workout sono fondamentali per dare energia al corpo prima dello sforzo fisico, per potersi allenare al massimo delle forze con muscoli pronti e scattanti. Alla base di tutto ci sono due semplici regole: mangiare troppo prima della palestra non va bene; andarci a stomaco vuoto è ugualmente deleterio. Ecco perché diventa necessario mettere a punto tutto un piano alimentare in base a quando ci si allena, seguendo alcune indicazioni di massima.

 

 

Innanzitutto, è meglio mangiare almeno un’ora e mezza prima dell’allenamento, evitando cibi pesanti e prevedendo un equilibrato apporto di carboidrati, fibre e proteine. Se non riuscite a rispettare tale pratica, puntate su un mini snack di carboidrati, proteine e grassi da circa 300-400 calorie, con proteine magre, verdure, frutta secca e uno yogurt.

 

Se invece avete a disposizione un’ora prima dell’allenamento, ripiegate su carboidrati e proteine, per esempio con uno yogurt con cereali, per un totale di circa 200 calorie.
Chi invece rischia di arrivare a stomaco vuoto, almeno 15 minuti prima può optare per un po’ di frutta secca, una banana o del succo di frutta.

 

 

Se si va in palestra al mattino, l’ideale è fare colazione con fette biscottate insaporite da un velo di marmellata, yogurt e frutta. In alternativa – al posto delle fette biscottate – funzionano altrettanto bene anche i cereali o del semplice pane, meglio di farina integrale.

 

Nel caso in cui l’allenamento avvenga in pausa pranzo, è necessaria un’attenzione maggiore. Concedetevi un panino con prosciutto crudo (che vi regala un giusto apporto di carboidrati e proteine) un’ora e mezza prima di andare in palestra se il vostro obiettivo è costituito dal potenziamento della massa muscolare.

 

Se invece il workout è finalizzato alla perdita di qualche chilo, preferite cibi proteici e verdure, come un piatto di petto di pollo e pomodori, oppure ricotta leggera e pomodori, accompagnati da 30-40 grammi di riso integrale.

 

 

Se, come spesso accade, vi allenate dopo il lavoro, in un orario che varia tra le 17.30 e le 22, recatevi in palestra solo dopo aver mangiato una banana o della frutta secca. Una cena bilanciata in seguito allo sforzo fisico prevede pesce e verdure o legumi e verdure, insieme a riso bianco o 50 grammi di pane.

 

Una corretta alimentazione ad-hoc per la palestra contempla una dieta equilibrata a base di almeno 5 pasti al giorno, con spuntini a metà mattina e metà pomeriggio e molta acqua bevuta regolarmente durante il giorno. In alternativa si possono scegliere tisane calde o fredde; bevande isotoniche; succhi di frutta a patto che siano senza zucchero aggiunto.

 

 

Siete davvero di corsa e senza idee per uno snack pre-allenamento veloce e sano? Non avete che l’imbarazzo della scelta tra una banana e una manciata di uvetta; uno yogurt con cereali; un toast con prosciutto cotto, ma senza formaggio per evitare la sensazione di pesantezza; una piccola omelette fatta di soli albumi e una mela; un frullato di frutta insieme a un cucchiaio di fiocchi d’avena, ricchi di proteine e perfetti per la giusta carica di energia.