July 12th
Cena finger in barca

Si salpa! Ed ecco buttata l’ancora in una bella caletta, lontano dalla confusione della spiaggia, magari all’ombra dei Faraglioni o al largo di Porto Cervo. Colorate tovagliette, il ghiaccio che tintinna nei bicchieri e tre piatti gustosi, leggeri e profumati, da servire  ai fortunati ospiti. Che gradiranno la cena e lo splendido paesaggio, ci si trovi a Capri, Ischia o Ponza, oppure Portofino o Saint Tropez, per citare solo alcune delle mete familiari ai soci del Club Diners.

 

 

Involtini di sogliola al prosciutto

AA385642 cucina 291 437 254 2912 4368 RGB Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

 

12 filetti di sogliola (oppure 3 sogliole di circa 500 g ciascuna)
6 fettine di prosciutto crudo non troppo magro
30 g di parmigiano reggiano grattugiato
1 spicchio d’aglio
2 rametti di timo
1 rametto di menta
erba cipollina
1 ciuffo di prezzemolo
1 limone non trattato
1/2 dl di vino bianco secco
olio extravergine di oliva
sale e pepe

 

Preparazione

 

1 Lavate bene il limone e prelevate la sola parte gialla della scorza con un pelapatate ad archetto. Sciacquate timo, menta e prezzemolo sotto acqua fredda corrente, asciugateli con abbondante carta da cucina e sfogliateli. Tritate le erbe aromatiche a coltello con la scorza di limone. Mettete il mix in una ciotola e aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato e 5-6 steli di erba cipollina tagliuzzati con le forbici. Mescolate bene. A piacere, potete aggiungere 1 spicchio d’aglio spellato e tritato.

 

2 Farcite i filetti: se avete acquistato sogliole intere, fate un piccolo taglio alla base della coda dalla parte della pelle chiara di ciascun pesce. Afferrate il lembo di pelle con un telo e strappatela verso la testa, sotto acqua fredda corrente, fino a staccarla. Eliminate la pelle anche dall’altro lato. Incidete con un coltello la carne delle sogliole lungo la lisca. Introducete la lama fra lisca e polpa e staccate 1 filetto per volta, facendo scorrere il coltello verso l’esterno. Fate la stessa operazione sull’altro lato. Salate e pepate i filetti, cospargeteli con il composto e arrotolateli a involtino.

 

3 Trasferite gli involtini di sogliola preparati in una pirofila con lo spicchio d’aglio schiacciato e spellato, il vino bianco e 4 cucchiai di olio. Disponete in forno già caldo a 200° e cuocete per 5-6 minuti. Intanto, dividete le fette di prosciutto crudo a metà, nel senso della lunghezza. Estraete la pirofila e lasciate intiepidire gli involtini. Avvolgeteli con le mezze fette di prosciutto crudo e fissateli con uno stecchino di legno. Disponete gli involtini in forno ancora per 2-3 minuti e servite subito, a piacere, con insalatine novelle.

 

 

 

Tartare di insalata greca e tonno

 

 

AA564893 cucina 491 736 254 4912 7360 RGB Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

 

400 g di tonno freschissimo a fette

1 peperone verde
4 pomodori maturi
1 cetriolo
1 cipolla rossa
200 g di formaggio feta
100 g di olive nere greche, tipo Kalamata
origano secco
olio extravergine di oliva
aceto
1 limone
sale e pepe

 

Preparazione

 

Se il tonno è fresco e non è già stato abbattuto, mettetelo su un vassoio foderato con carta da cucina, coprite tutto con pellicola e mettete in freezer per almeno 96 ore.

1 Pulite il peperone e tagliatelo a dadini piccoli. Lavate e asciugate i pomodori, apriteli a metà, eliminate i semi, quindi divideteli a dadini; metteteli nel colino e lasciateli sgocciolare. Poi trasferiteli su più fogli di carta da cucina e asciugateli bene tamponandoli. Spellate la cipolla e tagliatela a dadini.

 

2 Tagliate il tonno. Togliete il tonno dal freezer, lasciatelo ammorbidire, tagliatelo a dadini piccolissimi e lasciateli scongelare su carta da cucina. Irrorateli con il succo del limone. Schiacciate leggermente le olive con il batticarne, eliminate i noccioli e tritatele grossolanamente. Spuntate il cetriolo, poi sbucciatelo con un pelapatate e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza; eliminate i semi con un cucchiaino e tagliatelo a dadini.

 

3 Riunite gli ingredienti preparati nella ciotola, aggiungete il formaggio feta a cubetti e spolverizzate con origano. Versate in un vasetto a chiusura ermetica 2 cucchiai di aceto, 4-5 di olio, sale e pepe, mettete il coperchio e scuotete il vasetto fino a ottenere un’emulsione. Condite il mix preparato, mettetene 1/4 in un tagliapasta rotondo ad anello; premete leggermente e sfilate l’anello per ottenere una tartare di forma regolare. Proseguite allo stesso modo con altre 3 tartare e servitele.

 

 

 

Stecchi gelato millerighe

 

 

 AA202260 cucina 240 359 254 2400 3590 RGB

Per preparare la ricetta per 4 persone occorrono:

 

100 g di yogurt naturale
150 g di yogurt ai mirtilli
2,5 dl di panna fresca
2 cucchiai di zucchero a velo

 

 

Preparazione

 

1 Montate la panna a neve con una frusta in una terrina precedentemente raffreddata in frigo; aggiungete lo zucchero a velo con movimenti dal basso verso l’alto. Dividete la panna montata in due parti; incorporate a una metà lo yogurt naturale e all’altra metà quello ai mirtilli.  Per evitare di smontare la panna, mescolate molto delicatamente i composti con una spatola, con movimenti dal basso verso l’alto.

 

2 Versate i composti in 4 bicchieri di plastica, alternando a strati lo yogurt naturale e quello ai mirtilli, poi infilate in ciascun bicchiere un cucchiaino di plastica o un’altra posata, che servirà da stecco.

 

3 Fate rassodare i gelati nel freezer per almeno un paio d’ore, poi toglieteli dai bicchieri, scaldandoli qualche istante tra le mani prima di “sgusciarli”. Teneteli in frigorifero per una ventina di minuti prima di servire.